COLIN STETSON, IL GURU DEL SAX

Posted on at


Il mio rituale di ogni mese di gennaio, in ambito musicale, consiste nel cercare di leggere tutte le classifiche dei vari “Best Of” dell’anno che si è appena concluso sulle riviste musicali cartacee e virtuali che amo di più: di solito si tratta di classifiche della redazione, dello staff, dei lettori, dei vari forum e così via, che mi sono molto utili per capire se mi sono perso qualcosa per strada. Facendo un confronto incrociato con tutte le fonti a disposizione, sembra proprio che per il 2013 mi sia sfuggito un artista importante (ora vi dico chi) che ha pubblicato un album intitolato "New History Warfare Vol 3: To See More Light". L’artista in questione si chiama Colin Stetson, che io, mea culpa e da profano del jazz, ho colpevolmente ignorato per troppi anni. Eppure avrei benissimo potuto conoscerlo prima e imbattermi in lui anche indirettamente, visto che la sua biografia parla di numerose e prestigiose collaborazioni con alcuni artisti indie-rock che ben conosco (e adoro): Arcade Fire, TV On The Radio, Bon Iver, The National, Godspeed You! Black Emperor, solo per citarne alcuni. Che questo mi serva di monito e di lezione: sempre leggere i credits pubblicati nei libretti dei CD per scoprire tutti i segreti di un certo sound e di una composizione.

Tanto per approfondire la conoscenza di Mr. Stetson, prima di immergermi nello studio e nell’ascolto delle sue opere, ho appreso quanto segue e vorrei condividerlo con chi ha la bontà di continuare a leggere i miei post:

-Il genere musicale di Colin Stetson è inquadrabile nell’etichetta “Avantgarde-Jazz”.

-Pur suonando tutti i tipi di sax, Colin predilige il sax contrabbasso che utilizza ricorrendo a una tecnica di respirazione “circolare” che gli permette di suonare lo strumento senza interrompersi.

-Di solito incide i suoi album senza sovraincisioni, “buona la prima”, tappezzando lo studio di registrazione con 24 microfoni disposti strategicamente per cogliere ogni sfumatura dello strumento e della propria voce (ebbene sì, grazie a un particolare tipo di microfono posto direttamente su una fascia a contatto con la propria trachea, riesce a emettere suoni che catturano le vibrazioni emesse dalle corde vocali e contemporaneamente suona il sax. Se non l’avessi visto in un video live con i miei occhi, non ci avrei mai creduto).

-Colin Stetson è una persona squisita che non si dà affatto delle arie: al contrario, ama parlare del proprio lavoro con tanta passione e dialogare con il pubblico, spiegando in molti casi l’origine e la struttura di certi suoi brani, anche dal punto di vista tecnico, per renderli più accessibili e fruibili.

Limitarsi all’aspetto tecnico e virtuosistico di Colin nei confronti del sax è quantomeno riduttivo. Come ha scritto Gianfranco Marmoro su Onda Rock: “Colin Stetson (si candida) come il Jimi Hendrix del suo strumento", ma in realtà quello che colpisce davvero è l’anima che riesce a infondere alle proprie composizioni, un qualcosa di veramente inaspettato e innovativo. Io ne sono rimasto stregato.

 

http://colinstetson.com/



About the author

SimoneMoretti

Graduated in Political Science at the University "Cesare Alfieri" of Florence, I worked with Deluxe Digital Studios for over 12 years. I worked in various capacities in the Translation Scheduling Coordination Department, starting as Scheduling Coordinator and rising through the department to Assistant Supervisor. Currently a freelance translator specialized in…

Subscribe 129
160