Cucina vegetariana: risotto al tartufo e noci

Posted on at


In questi giorni ho avuto i parenti al completo, e non ho potuto cucinare tranquillamente ciò che preferivo. Ora che la mia famiglia è tornata ad un numero normale, ho deciso di fare un velocissimo risotto, che però fa la sua bella figura in tavola. Se avete il tartufo fresco è ovviamente meglio, ma vi assicuro che anche la versione con la crema che ho fatto io è davvero ottima. Questo riso è profumato, cremoso e il contrasto con le noci è davvero perfetto. Una spolverata di parmigiano ci sta benissimo, ma se siete vegan potete evitarlo (e anche il burro, ovviamente). La base per risotto (ossia prima di aggiungere la salsa) si presta volentieri ad essere condita in altri modi, ad esempio con la zucca, con le zucchine o con del pomodoro. Insomma, potete sfogare la vostra fantasia! :D

 

Ingredienti per 3 persone

-200 gr di riso arborio (o comunque un riso per risotti)

-30 gr di noci tritate

-due cucchiai di soffritto misto

-un dado vegetale

-due cucchiai di olio evo

-20 gr di burro

-sale qb

-tre cucchiaini di salsa al tartufo (nero o bianco)

-80 ml di vino bianco

 

Inizio la preparazione mettendo sul fuoco i due cucchiai di olio evo. Scaldo la padella e, quando l'olio sarà caldo, verso il soffritto e lo lascio rosolare.

 

Metto a bollire un pentolino con circa 1 litro e mezzo di acqua fredda, che porterò poi ad ebollizione. Io preferisco fare così piuttosto che preparare il brodo, ma potete scegliere il metodo che preferite.

 

Quando il soffritto si sarà rosolato, verso il riso direttamente e lo lascio "brillare" per qualche istante.

 

Mescolo bene il riso e, quando sarà tostato, verso il vino bianco alzando la fiamma e lo lascio evaporare.

 

Una volta che il vino sarà del tutto evaporato (mi raccomando, non lasciatene o si sentirà troppo alla fine) aggiungo il dato e l'acqua che a questo punto sarà diventata bollente.

 

Amalgamo bene il tutto e aggiungo di tanto in tanto l'acqua, finché il riso non sarà cotto. Assaggio per sentire se è giusto di sale e, eventualmente, ne aggiungo un po' (il mio dado era bio e salava meno di quelli normali, quindi ho dovuto rimettere un po' di sale). Spengo il gas e aggiungo la noce di burro, mantecando il risotto.

 

Una volta che il burro si sarà ben sciolto e il riso sarà mantecato, aggiungo la salsa al tartufo, mescolando bene.

 

Consiglio di non esagerare con il tartufo, o coprirà completamente il sapore delle noci. Aggiungo la frutta secca solo a questo punto, mescolo bene e servo.

 

Impiatto mettendo un po' di noci tritate sopra a decorare il piatto. Come già detto, il parmigiano è perfetto in questo piatto, ma non esagerate o coprirà gli altri sapori. Questa ricetta è perfetta se volete stupire qualcuno senza esaurirvi troppo in cucina. E' di grande effetto ma gli ingredienti son di facile reperibilità, e il risotto si fa praticamente da solo (se avete l'accortezza di mettere bassa la fiamma e girare di tanto in tanto). Accompagnato da un vino bianco, questo risotto conquisterà tutti!



About the author

ChiaraBartoccioni

I'm an italian girl interested in languages and translations. My passion is photography, but I'm also interested in animals and ecology.

Subscribe 2468
160