#AfricaNews - Aggiornamenti sull'Epidemia di Ebola, Unità Anti Terrorismo in Kenya e Morti degli Elefanti causate dal Bracconagg

Posted on at

This post is also available in:

#AfricaNews

Epidemia di Ebola - Aggiornamenti

L'attuale epidemia di Ebola in Africa è il caso più grave nella storia del continente africano. Si sono verificate più di 1145 morti, con centinaia di altri casi sospetti. A partire dall'origine dell'epidemia, in Guinea, i vicini paesi di Liberia, Sierra Leone e Nigeria sono stati a loro volta colpiti dal contagio e stanno prendendo precauzioni per isolare e prevenire lo sviluppo ulteriore del virus. 

Una clinica in Liberia è stata di recente saccheggiata, portando così alla fuga di 17 pazienti sospettati di aver contratto il virus Ebola. Quando la notizia dell'incidente è stata divulgata, il Governo liberiano ha risposto affermando che i pazienti sono stati in realtà trasferiti in un altro ospedale nel corso del raid. La World Health Organization (WHO) ha affermato che i controlli in uscita sono necessari per chiunque si trovi a viaggiare nelle zone colpite. I 17 pazienti si erano presentati volontariamente alla clinica liberiana e i pubblici ufficiali hanno affermato di essere sicuri che faranno ritorno.

L'ebola è un virus mortale, la cui cura ed il cui vaccino sono ancora sconosciuti. L'attuale epidemia sta uccidendo una media del 55% degli individui colpiti. Ciò nonostante, due inservienti americani contagiati dall'Ebola hanno assunto un vaccino di prova, testato in precedenza solo sugli animali. 24 ore dopo aver preso il vaccino, questi pazienti hanno mostrato miglioramenti incredibili. Questa medicina, nota come ZMAPP, sarà testata sugli esseri umani a partire da settembre 2014.

Corruzione nell'Unità Anti Terrorismo in Kenya

 

Fonte immagine - http://www.bbc.com/news/world-africa-28836753

Un'unità anti terrorismo, fondata in Kenya dagli USA e dal Regno Unito, è attualmente sotto osservazione in seguito alla denuncia, da parte di un associazione di diritto, di come l'unità in questione starebbe mettendo in pratica atti "atroci" di violenza, con il governo del Kenya pienamente consapevole di questi avvenimenti terribili. L'unità era stata fondata nel 2003, in seguito al bombardamento del 1998 delle ambasciante statunitensi in Tanzania e Kenya. 

Un gruppo di attivisti ha affermato che le azioni dell'unità anti terrorismo non siano in realtà volte a proteggere il Kenya dai terroristi ma, di fatto, stiano minando lo stato di diritto. Vari resoconti affermano come prove documentate indichino almeno 11 casi di molestie e maltrattamenti, 10 casi di sparizioni forzate e 10 uccisioni. Concludendo, le azioni dell'unità anti-terrorismo non devono essere collegate a simili atti di terrore o violenza.

Elefanti africani - morti causate dal bracconaggio

Uno studio recente suggerisce che il numero di elefanti africani uccisi ogni anno superi quello relativo alle loro nascite. Dal 2010 si crede che circa 35000 elefanti africano vengano uccisi, ogni anno, nell'intero continente. Di questo passo, gli elefanti africani si estingueranno nel giro di 100 anni. È necessario che le autorità pubbliche e governative prendano seri provvedimenti per limitare il bracconaggio. Il commercio illegale di zanne di elefante rappresenta un grosso giro d'affari per i bracconieri, dato che un chilogrammo di avorio vale diverse migliaia di dollari. 

Nell'ultima decina d'anni, il numero di elefanti in Africa Centrale è diminuito di circa il 60%. Ciò nonostante ci sono molti luoghi in tutta l'Africa che conservano praticamente intatta la loro popolazione di elefanti, come ad esempio il Botswana. Diverse quantità di avorio e zanne di elefante sono state localizzate e distrutte, in un tentativo di prevenire il proseguire del commercio. 

Grazie per aver partecipato a quest'edizione settimanale di #AfricaNews, realizzata da Greater-Tomorrow. Iscrivetevi a Greater-Tomorrow su BitLanders cliccando qui! Seguite Greater Tomorrow su Twitter @Greater_T e sulla pagina Facebook FB.com/GreaterT! Grazie a tutti, continuate a rimanere con noi per ulteriori aggiornamenti sulle novità del continente africano, tramite #AfricaNews e Greater-Tomorrow. 

Scritto da Steven Carpenter

 

 



About the author

Irene-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food. We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 2387
160