Basi della scrittura scenica – Semen Mal'tsev

Posted on at

This post is also available in:

Le idee possono arrivare da ovunque, esse sono le scintille della vita che accendono il processo della scrittura. Uno dei migliori modi per decidere se hai una buona idea per un film è farsi una semplice domanda:" Se qualcuno scrivesse questa storia, mi sederei su un autobus, arriverei al cinema e pagherei per guardarlo?"

David Griffith

Per la sceneggiatura, così come per qualunque libro, c'è bisogno di un'idea interessante, un'eccellente padronanza e creatività. Poiché la sceneggiatura è la base letteraria di un film, essa è il film in versione testuale descritto su carta. E può anche accadere che per il lavoro sui film vengano noleggiati alcuni sceneggiatori il cui lavoro congiunto può dare risultati di ancor più alta qualità.

L'arte di scrivere sceneggiature (stesura delle sceneggiature) si perfezione con la pratica. Non serve solo scrivere costantemente, ma leggere i lavori degli altri sceneggiatori, i libri, le composizioni, guardare film e così via.

Ora un po' di direttive riguardo a cosa è importante al momento della scrittura di una sceneggiatura. Penso che tutti comprendano che la sceneggiatura è composta da dialoghi e descrizioni (a questi elementi se ne aggiungono altri meno importanti, come la voce fuori campo e le note). Si hanno determinate strutture, le quali corrispondono alle tappe dell'evoluzione del film:

    Esposizione (conoscenza)

    Episodio

    Complicazione

    Culmine ed epilogo

 

A tal proposito, è meglio scrivere una sceneggiatura in tempo reale. Per questo è più semplice visualizzare gli avvenimenti.

Per iniziare non sarebbe male sintetizzare tutte le idee in un massimo di cinque/sei frasi. Successivamente si sviluppano in pressappoco tre/quattro pagine (questo è chiamato "breve riassunto della trama", dove inizia ad essere chiaro cosa sarà il film stesso). Spesso la sceneggiatura è scritta sulla base di un libro, ma anche in questo caso la rappresentazione del carattere e delle caratteristiche di ogni personaggio coinvolto avviene separatamente: aspetto esteriore, modo di parlare, andatura, cibi preferiti- in generale, tutti i dettagli al massimo.

Quando alla base vi sono già brevi presentazioni e informazioni sui personaggi, si può iniziare a dipingere tranquillamente le scene e le azioni. E' necessario descrivere tali dettagli, come dove o cosa è accaduto: questi sono chiamati mini-titoli (per esempio, una scena in metro o un litigio in ristorante). Successivamente possiamo passare gradualmente allo sviluppo dei dialoghi tra i personaggi.

E non c'è bisogno di disperarsi se all'inizio non si ottiene il meglio: i pezzi senza successo possono sempre essere riscritti :)

E ricordiamo che la sceneggiatura è la base di un film, ma una buona sceneggiatura è la base del suo successo.

Abraham Lincoln (Film di Griffith, 1930)

 

Iscriviti al mio blog!!!

Semen Maltsev




About the author

ChiaraBartoccioni

I'm an italian girl interested in languages and translations. My passion is photography, but I'm also interested in animals and ecology.

Subscribe 2470
160