#BitCoin! Cerchiamo di rispondere alle domande che ognuno di noi si pone su questa valuta digitale

Posted on at

This post is also available in:

Film Annex ha compiuto un grande passo in avanti introducendo i Bitcoin come unico metodo di pagamento. In molti, fino a qualche giorno fa, neppure sapevano dell'esistenza di questa valuta. La cosa è stata sponsorizzata ovunque, sul sito, enfatizzando gli aspetti positivi che si sarebbero riflettuti sui blogger. La domanda che tutti continuano a porsi però, è sempre la stessa. Cosa sono i Bitcoin? Una domanda del tutto lecita per chiunque lavori duramente su questo sito, scrivendo blog o caricando video.

Cos'è un Bitcoin? È davvero sicuro? Presenta dei rischi o dei vantaggi? Cercherò di rispondere al meglio a tutte queste domande. I Bitcoin sono una valuta digitale, introdotta nel 2009. Una valuta che quindi ha solo quattro anni. E se giudicassimo utilizzando dei canoni convenzionali, risulterebbe più che difficile considerarla "sicura". Solo in pochi si azzarderebbero ad investire su una valuta così giovane. I Bitcoin possono essere comprati su Internet, attraverso siti specifici, oppure possono essere convertiti in altre valute. Alcuni dicono che non diventeranno mai una vera e propria valuta (qui trovate un articolo pubblicato dal The Atlantic). I Bitcoin furono sviluppati in relazione allo shopping online, al solo scopo di avere una sola valuta a livello globale. MAI E POI MAI con l'intenzione di trasferire somme di denaro. Aziende come Western UnionPayPal e Skrill sono leader in questo settore, e se pure PayPal non è supportato ovunque, non si può di certo dire lo stesso di Western Union. Si può dunque giudicare positivamente questa iniziativa, quella di pagare in Bitcoin e non in dollari? Io non sono di certo in grado di rispondere ad una domanda simile, ma sono invece perfettamente in grado di capire che chiunque riceverà dei Bitcoin nei prossimi mesi, si troverà ad affrontare molti più problemi di prima. Infatti, non essendo disponibile nessun'altro metodo di pagamento, gli utenti saranno costretti ad usare siti esterni per convertire i Bitcoin nella propria valuta, oppure spenderli direttamente online.

Un duro colpo per i blogger dei paesi emergenti come il Pakistan e l'Afghanistan. Paesi in cui la valuta nazionale ha un valore bassissimo, se paragonata al Dollaro Statunitense.

 

Inoltre... Sono stati presi in considerazione i rischi relativi a questa valuta? Mi spiego meglio. Qualcuno di voi ricorda quanto valesse in Bitcoin nel 2011, non più di due anni fa? Ve lo dico io, 0.30$. E sei mesi fa? 32$. Strabiliante, vero? Chiunque abbia investito 0.30$ si è ritrovato ad averne 32$.

Chiaramente, vale anche il discorso contrario. Il prezzo dei Bitcoin può variare così tanto che nessuna persona sana di mente investirebbe adesso su questa valuta. Questo blog è stato scritto l'8 Febbraio 2014, e dall'inizio del mese il valore dei BitCoin è sceso da 820$ a 692$. E considerando che i pagamenti vengono effettuati dopo 75 giorni, chi mi assicura che tra due mesi e mezzo il loro valore non scenderà a 2$? Mi ritroverò ad aver lavorato un mese intero per 2$. Fantastico! Una valuta simile non può di certo essere standardizzata. Certo, magari il valore salirà a dismisura, magari arriverà a 1200$. Ma chi mi assicura che non accadrà il contrario? Chi mi assicura che i Bitcoin non varranno 100$, tra un mese?

Film Annex utilizza il Buzz Score per premiare i propri utenti, ma questi ricevono i soldi solo dopo 75 giorni. Facciamo un esempio. Se scrivo un blog oggi, guadagnando una somma a caso, diciamo 10$, riceverò 0.01445 Bitcoin, che moltiplicati per 30 saranno 0.7 Bitcoin, a fine mese. Ma quanto metterò in tasca dipenderà solamente dal valore che i Bitcoin avranno quando riceverò il pagamento.

Potrà essere alto, ma anche tremendamente basso. Una valuta così volatile non può essere posta alla base di un sistema che prevede pagamenti a lungo termine. È una cosa assolutamente irritante.

 

Un blogger del Pakistan cosa potrà mai comprare con 0.2 Bitcoin? Non ne ho idea. Non so nemmeno quali siano i negozi online che accettano Bitcoin. Molti dei negozi online del Pakistan non accettano nemmeno la nostra valuta, figuriamoci i Bitcoin! È frustrante. Dal mio punto di vista, questo sistema ha vari difetti. E questi  stessi difetti sono stati ignorati. Sono il primo a chiedere a Film Annex di ritornare al precedente metodo di pagamento.

 

Scritto da: Babar Jamil

Sono un grande fan di Film Annex, ma non amo i Bitcoin, e non credo che una valuta simile possa essere adottata in un sistema di pagamenti a lungo termine.


 

Una valuta così rischiosa non può essere utilizzata.





Articolo originale: http://www.filmannex.com/blogs/bitcoin-unfolding-realities-about-bitcoin-and-answering-the-unasked-questions-about-the-digital-currency/91316


Traduzione dall'inglese a cura di Nadea Translations.

 



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3644
160