L'IMPORTANZA DEL RICERCARE E SOSTENERE L'ARTE

Posted on at

This post is also available in:

"Fine anno, il periodo migliore per dare un'occhiata a tutte le "cianfrusaglie" della propria vita e decidere chi si vuole diventare".

Molly Crabapple - Artista

Con la fine dell'anno tutti noi proviamo a dare una ripulita alla nostra vita, focalizzandoci su cosa è davvero importante. Nell'era delle "cianfrusaglie" elettroniche, è una vera e propria sfida navigare in questo mare di oggetti senza senso, alla ricerca di uno scopo, dell'essenziale. Ed è in un momento come questo che mi capita di leggere un articolo online che racconta la scoperta di un libro del filone magico-realista - rimasto sconosciuto per centinaia di anni - e sento tornare la voglia di scoprire cos'altro c'è al mondo.

Lo scorso dicembre Miguel Angel Font Bisier aveva dato vita ad una vivace discussione sullo stato dell'industria cinematografica online, sottolineando come i film mancassero di ambizione e unicità, con l'avvento di una serie senza fine di copie spudorate e remake prodotte da Hollywood, annichilendo la voglia di sperimentare il nuovo. Non è certo un argomento poco trattato, ma la pubblicità ce lo palesa ogni giorno.

In realtà, in un mondo di sequel e prequel, l'originalità sta lentamente morendo. Penso sia importante soffermarsi sulla frustrazione di persone come Miguel. Il loro pensiero ci aiuta a soffermarsi sui nostro lavoro di filmmaker, spingendoci a fare sempre meglio. Ricercare il genio e l'originalità sono cose tremendamente importanti, soprattutto in un periodo come questo.

L'artista è colui capace di trovare una crepa nella porta, permettendoci di entrare

In un mondo immobile e atrofizzato, portano il caos, la libertà

e nuova linfa vitale. Il loro lavoro spezza le dimensioni del tempo e dello spazio

piantando nuove semenze nelle monoculture. In un mondo disconnesso, portano l'interconnessione

Riportando, a volte, anche noi all'origine.

 - Charlotte Du Cann, Seeing Through a Glass Darkly - Towards an Aesthetic of Uncivilzation 

Mi sono data una nuova regola, quella di cercare ogni giorno un articolo che mi introduca a un nuovo artista. È il mio primo passo per fronteggiare il senza senso - e scrollarmi di dosso l'ego dei social media - per imbattermi in persone come Kirsty Mitchell e la sua bellissima serie "Wonderland" che dura da cinque anni - una lezione di pazienza e arte creativa. E poi Davy e Kristen McGuire che hanno deciso di fare il contrario di molti filmmaker, puntando a proiettare i propri lavori sui piccoli schermi delle finestre di una casa di bambole. Sono infine affascinata dal timelapse in "Rear Window" di Jeff Desom e da "Humanoide No Robot" di Ruiz Alvarez su Film Annex. Ogni giorno, qualcosa di nuovo.

(Kirsty Mitchell - She Will Wait for You in the Shadows of Summer)

Vivendo a New York, ci sono decine di teatri nascosti negli scantinati, gallerie e club che scoppiano di talenti immensi. Li conosciamo tramite gli amici, i tweet di qualcuno.. La loro arte potrà anche non essere sui muri del Met o in cima alla lista dei best seller del New York Times, ma anche solo fermandoci a guardarli per un momento, abbiamo tratto beneficio dalla loro ispirazione. Quando lo diciamo ad un amico o ne scriviamo, supportiamo quindi l'ispirazione. La nostra immaginazione si arricchisce ogni volta che apriamo un libro o facciamo play su qualcosa creato da un artista.

Allora, perché Hollywood non sta abbracciando questo rinnovamento, e perché la TV sembra in piena fase decadente, afflitta dai reality? Potremmo pensare che la risposta si trovi nel denaro, ma credo che la cosa abbia a che fare con la paura di quello che non si conosce. Come artista si ha bisogno di spazio per fallire, riprovare e riprovare ancora. Non sono in molto quelli disposti a perderci tempo ed energie. E anche quando ci si riesce, si ha l'impressione che il post riguardante il tuo progetto si perda in tutti quelli dei social network. Penso che il pubblico sia colpevole quanto la produzione mainstream, quando si tratta su supportare l'originalità. Sappiamo essere davvero spietati quando qualcuno si ferma ai box office. Tim Burton sopravviverà al "Pianeta delle Scimmie?" Deve. E noi dobbiamo fare lo stesso.

(The McGuire's Ice Book)

Sono sempre stata colpita dal fatto che Van Gogh abbia venduto un solo quadro in tutta la sua vita. Com'è possibile? Chi l'ha trovato e l'ha reso uno dei pittori più conosciuti dell'età moderna? Un mio amico ha recentemente postato su Pinterest un'immagine che recitava: "Farò arte, che a qualcuno importi o meno."

A noi deve importare. Dobbiamo ricercarla, trovarla, postarla, ripostarla, andare a vederla, pagare per vederla e difenderla - dicendolo al mondo. Chi se ne frega di quello che dice un critico o un amico. Ti piace? Bene, fammelo sapere, ci darò un'occhiata. È facile farlo su Internet. Come artista sono profondamente grata a chiunque supporti la mia arte. Sono felice di avere una casa come Film Annex, che promuove attivamente i suoi filmmaker. Vogliono ascoltare la tua voce. Molti di noi vogliono ascoltare quello che hai da dire, ma non sapremo della tua esistenza finché qualcuno ce lo dirà. Supportate e condividete l'arte. È il modo migliore per aiutare gli altri a trovarla, ogni giorno, mentre si sfogliano gli autoscatti e citazioni politiche molto probabilmente attribuite a qualcuno che non le ha mai pronunciate. È così che cresco come artista e trovo il coraggio di rischiare. Beast of the Southern Wild” ha fatto, con la sua struttura narrativa, qualcosa che non ho mai visto prima. Focalizzarci su qualcosa che spesso dimentichiamo rappresenta un grande rischio - un rischio che spesso viene ripagato in modo meraviglioso. Pensavo forse che un mio amico del liceo che non aveva mai visto un film del genere potesse trovarlo interessante? Beh, io l'ho postato comunque, e loro l'hanno guardato. Se gli sia piaciuto o meno, stà a loro. Ma il fatto che l'abbiano scoperto, è merito mio.

Proprio prima di natale ho realizzato un video per il progetto di Madonna “Art for Freedom”. Sta infatti cercando opere (poesie, canzoni, foto, video, ecc) che parlino di ingiustizie personali e sociali, o di oppressione. Cosa significa per te la libertà? Se non hai visto i lavori sponsorizzati qui - dacci un'occhiata. Se non hai pensato a nulla per questo progetto, ti prego di farlo. Perché supportare l'arte vuol dire anche realizzarla. L'unicità e l'originalità non finiscono mai, sono lì fuori ad aspettare di essere scoperte. Rivelale. Lascia che ogni giorno ti sia di ispirazione. E poi facci un film.

“Lo scopo dell'arte è spazzare via la polvere dalle nostre anime.” - Pablo Picasso


Buon anno a tutti! Non vedo l'ora di vedere chi deciderete di diventare nel 2014. 

 

(fermo immagine tratto da “Remember Me”, la mia opera per Art for Freedom)

 - Lisa Stock

 

(Traduzione dall'inglese ad opera di Nadea Translations)



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3639
160