NON DA SOLO!

Posted on at

This post is also available in:

Una volta ero solita viaggiare molto. Sono certa che la parte più emozionante di viaggiare sia incontrare nuove persone, non importa dove si vada. I rappresentanti di un paese che preferisco sono gli immigrati, hanno sempre delle storie incredibili da raccontare.

Una volta mi sono trovata per caso nel sud della Francia e ho incontrato una grande famiglia cecena. Si trattava per me di uno dei momenti più impegnativi di giornalismo e quindi non ho esitato nell'intervistare queste persone aperte ed amichevoli. Non ho mai usato le informazioni che mi hanno dato per il mio lavoro, perché sarebbe letteralmente poco sicuro pubblicarle, sia per me che per loro. Come ben sapete, la Cecenia si è trovata in una lunga guerra con la Russia, nonostante costituisca una parte della Russia stessa.

Questa è la storia di Dany, il più giovane dei tre fratelli che ho conosciuto.

Era nato in una famiglia molto influente, anche se desidero mantenere la loro privacy e nascondere alcuni nomi e fatti. All'età di dieci anni, i ragazzi di Grozniy iniziano a portare con sé una pistola. La situazione della regione era talmente grave, che non era così infrequiente che persone venissero uccise per sbaglio per la strada. Dany mi ha raccontato quello che facevano per vivere, di come abbiano messo in vendita il petrolio in barili nel loro cortile sul retro. Ne avevo sentito parlare anche prima, ma non credevo fosse reale. La gente era disonesta e crudele da entrambe le parti, sia in Russia che in Cecenia.

Crescendo, Dany ha incontrato una coppia sposata di giornalisti francesi a Grozniy, che si trovavano lì per documentare la situazione di guerra. Li ha invitati a casa sua, li ha nascosti dai locali per tre giorni, li portava in giro per la città nella sua automobile dai vetri oscurati, li ha aiutati a creare un reportage veritiero di quello che stava accadendo. Quando se ne andaroni, i suoi amici confessarono che avevano avuto intenzione di rapire i giornalisti. In seguito gli sono successe molte cose, fra cui l'essere costretto a lavorare per dei gruppi pericolosi. Sono stati tempi duri per lui, mi ha raccontato che avrebbe potuto uccidere qualcuno in una rissa, era giovan e non sapeva come porre un freno a questa situazione. Le persone durante la guerra diventano delle vere bestie.

Quando la situazione è finita fuori controllo ed i suoi compagni hanno iniziato a morire ogni giorno, ha deciso di scappare. Ha cambiato la sua vita nel giro di 24 ore. È andato a Mosca, da solo, senza alcun effetto personale. Quindi si è diretto in Francia illegalmente. Non era mai stato all'estero prima di allora. Quando è arrivato a parigi, ha chiamato i giornalisti che aveva salvato un paio di anni prima. Ha quindi scoperto che la coppia era ben conosciuta nel paese e che all'epoca possedevano addirittura un proprio canale televisivo. I giornalisti sono stati felici di dargli una casa e di aiutarlo con l'asilo politico. Ha ottenuto un passaporto francese e ha cambiato nome.

Passarono più di dieci anni, Dany imparò il Francese, studio ingegneria, ottenne un buon lavoro, portò la sua famiglia in Francia dove sposò una bellissima donna che gli diede una bellissima bambina. Adesso è davvero felice, mentre cerca comunque di dimenticare la guerra. Gli ho chiesto se avesse paura di qualcosa, dopo tutti gli orrori a cui era sopravvissuto in Chehnya. Mi ha sorriso, dicendomi: "Ho paura di essere da solo".

 

P.S. immagini provenienti da qui e da qui.

 



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3639
160