Scusami Frank, anch’io mi ritrovo a parlare di musica (Indie-rock e non solo)

Posted on at


Qualcuno ha attribuito la frase: "Parlare di musica è come ballare di architettura" al grande Frank Zappa. Lo stesso dicasi per: "Buona parte del giornalismo rock è composto da gente che non sa scrivere, che intervista gente che non sa parlare, per gente che non sa leggere." Che siano frasi effettivamente pronunciate o meno dal non mai abbastanza celebrato e compianto Frank Zappa, amante dei paradossi e delle provocazioni, esprimono bene il seguente concetto: spesso si cerca, da parte di chi scrive o parla di musica, di fornire degli indizi all'ascoltatore ignaro che, basandosi sulle recensioni o su alcuni dati sintetici e riassuntivi forniti a completare la recensione stessa (ad esempio: genere musicale, voto al disco, anno di produzione), dovrà decidere se un certo album musicale varrà l'ascolto e il successivo acquisto, oppure no. Ovviamente se le radio, specialmente quelle italiane, facessero il loro dovere, ossia trasmettessero dell'ottima musica di vari generi musicali infischiandosene delle logiche di classifica e delle pressioni delle case discografiche, la musica si presenterebbe da sola e non ci sarebbe bisogno del supporto esterno di fan appassionati (con il "passaparola"), di giornalisti e di blogger (con i loro articoli e le loro recensioni) per promuoverla. Ma visto che ciò non accade, nel mio piccolo, mi piacerebbe parlarvi della musica che amo nella prospettiva di ascoltatore accanito (invitandovi ovviamente ad ascoltare i gruppi o i singoli artisti con i mezzi che ritenete più opportuni) e se qualcuno di voi scoprirà qualcosa di nuovo e possibilmente di gradevole alle vostre orecchie, io ne sarò felice. Nei miei blog precedenti vi ho già parlato di alcune delle mie passioni musicali più o meno recenti (Boards of Canada, Alt-J, Django Django, The National, James Blake) nell'ambito della musica internazionale Indie-rock. Se avrete la voglia e la pazienza di seguirmi, vedrete che siamo appena all'inizio del viaggio. Almeno lo spero. Alla prossima.

http://www.zappa.com/whatsnew/



About the author

SimoneMoretti

Graduated in Political Science at the University "Cesare Alfieri" of Florence, I worked with Deluxe Digital Studios for over 12 years. I worked in various capacities in the Translation Scheduling Coordination Department, starting as Scheduling Coordinator and rising through the department to Assistant Supervisor. Currently a freelance translator specialized in…

Subscribe 129
160