Un lavoro incredibile: Intervista al poeta Ralph Alfonso, parte 2

Posted on at


Nella prima parte della mia intervista con il poeta canadese Ralph Alfonso, abbiamo parlato di come Ralph avesse iniziato a scrivere poesie nei primi anno di scuola, di come si fosse interessato alla musica e di come fosse diventato manager dei The Diodes, una Punk Band canadese molto conosciuta. Nella seconda parte, Ralph ci parlerà della sua poesia e dei suoi tour.

Patrick Jenkins: Hai lavorato tantissimo nel periodo dal 1995 al 2001, 4 CDs e numerose fanzine che hanno poi dato vita a due libri. Erano lavori antecedenti o cose che hai scritto in quel periodo?

Ralph Alfonso: Tutto scritto in quel periodo. Alcune cose erano antecedenti, ma la maggior parte è stata scritta di getto.

Patrick Jenkins:  Hai girato il Canada e diversi altri paesi con il tuo snow "Beatnik Folk Pop Explosion". Sono sempre rimasto colpito dalla durata dei tuoi tour. È stato faticoso? Qual'era il concetto alla base dello show?

Ralph Alfonso: Volevo solo ritornare ai vecchi tempi della scuola. Portavo con me diversi bongo e li suonavo ogni notte, distruggendomi le mani. Dovevo metterci del ghiaccio alla fine di ogni spettacolo. Cercavo di fare tutto quello che mi piaceva: il jazz, il garage rock, la commedia, il punk e l'essere geek - tutto tranne la semplice poesia.

Patrick Jenkins: Quando finii il documentario, stavi iniziando a collaborare con Lee Aaron a un progetto Jazz. Puoi parlarcene?

Ralph Alfonso: Abbiamo girato il Canada con una band composta da membri di vari altri gruppi. Un lavoro enorme. Prenotavo le zone, promuovevo gli spettacoli, gestivo il tour. Dovevo tenere a bada tutti quanti gli altri. In quel periodo Lee Aaron decise di dedicarsi solamente al Jazz, rifiutandosi di suonare le sue vecchie canzoni. Nessuna la voleva, ma riuscii a creare un buon prodotto, e le persone iniziarono ad apprezzarlo. Riuscii a strappare un accordo con la Justin Time Records. Quel tour mi distrusse.

Patrick Jenkins: Puoi dirci di più sulla Bongo Beat Records? 

Ralph Alfonso: È la mia etichetta. Siamo ancora in attività. Al momento, stiamo avendo un successo incredibile con un gruppo di Montreal chiamato The Damn Truth.

Patrick Jenkins: Gestisci un locale a Montreal chiamato BBAM. Di cosa si tratta?

Ralph Alfonso: BBAM! È una galleria d'arte che vende vinili, libri e vestiti, e che ospita show settimanali. È l'incarnazione di tutti i miei interessi. È "punky and funky".

Patrick Jenkins: Scrivi ancora poesie? Mi sembra che hai collaborato con una pittrice, di recente?

Ralph Alfonso: Sì, ho collaborato un paio di volte con la pittrice Carylann Loeppky (un'illustrazione per un art book in edizione limitata) e al momento sto lavorando sui testi per una esibizione fotografica (Boombox) che aprirà i battenti questo mese. Ho abbastanza materiale per un nuovo libro. È difficile trovare tempo ultimamente.

Patrick Jenkins: Grazie di nuovo, Ralph. Buona fortuna per i tuoi prossimi progetti.

Date un'occhiata alla prima e seconda parte di "RALPH: Coffee, Jazz and Poetry" qui sotto:

Ralph gestisce una galleria d'arte/coffee shop/negozio a Montreal, chiamato BBAM. Dateci un'occhiata, è davvero figo. Inoltre, tutta la musica di Ralph è disponibile su cd e in digitale. La sua etichetta è la Bongo Beat Records.

 
 
 
 

Traduzione dall'inglese a cura di Nadea Translations.

 



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3639
160