UNA RECENSIONE E ALCUNE RIFLESSIONI SUL MIO 2013

Posted on at

This post is also available in:

Gennaio sta finendo e posso finalmente guardare indietro al 2013; sotto alcuni aspetti è stato un anno di transizione, un anno in cui sono successe cose incredibili.

Un anno fa lanciammo il primo video musicale della rock band "Kaduamtun". Il video della canzone "Guerra" parla del male che scaturisce dai conflitti. Abbiamo iniziato così il 2013.

Il passo successivo è stato la pre-produzione del teaser del nostro film, abbiamo ricevuto dei fondi che ci hanno permesso di pubblicizzare il nostro lungometraggio "GREEN GRASS". È stata una nuova esperienza professionale come regista, in passato abbiamo sempre lavorato con le sole nostre risorse, dando il meglio con il minimo delle attrezzature e con poche persone nel team. Per questo film i miei amici sono arrivati dal Giappone e ci siamo diretti in Cile, nel mio paese d'origine. È stata un'enorme sfida ma anche un piacere immenso. Il risultato sono gli 8 minuti di video che danno un assaggio del film.

 

Ci siamo poi dedicati allo sviluppo di "Dana and Friends", una serie televisiva ambientata negli Emirati Arabi. Abbiamo lavorato alle storyboard e all'animazione. Questa esperienza mi ha fatto conoscere meglio la cultura del medio oriente e mi ha dato una nuova prospettiva rispetto al poter lavorare senza limiti geografici nel mondo della produzione audiovisiva.

Nel mentre sono stato scelto per tenere alcune lezioni nel primo semestre alla "Valparaiso´s University". Ho preso parte ad alcuni workshop in passato ma questa esperienza con i filmmaker cileni "Leon & Cociña" è stata totalmente nuova. Quasi in contemporanea il regista cileno "Carlos Leiva" (di Avispa films) mi ha chiesto di fare da art director al suo corto "Hambre".

Durante il mese di maggio abbiamo lavorato con la Niebla Producciones nel creare il primo video musicale della cantante cilena Gricelle. Abbiamo passato tutto il mese a dedicarci allo sviluppo e alla produzione. Abbiamo pubblicato il video in concomitanza con l'inizio del tour. Il video mi ha permesso di lavorare di nuovo con il violinista Curt Finster (ha recitato nel corto "Humanoide no Robot" nel 2009).

Verso metà anno sono successe molte cose, da un lato io e il mio team composto da Yeniffer Fasciani (Film Producer) and Victor Silva (Photography Director) abbiamo deciso di registrare la nostra azienda di produzione Niebla Producciones - così da avere migliori possibilità di sponsor.

Dall'altro ho iniziato a dipingere per la mia prima esposizione. Con mia grande sorpresa tutto è andato per il meglio, appena finiti i quadri un mio amico mi chiamò per partecipare ad un'esposizione che si sarebbe tenuta alla Audi Boutique di Santiago.

Nello stesso periodo iniziarono le iscrizioni ai Chilean Founds e mi sono ritrovato a dover dividere il mio tempo tra quadri, festival cinematografici e le iscrizioni. Inoltre, ho cercato di riflettere un po' su quello che stavo facendo, scrivendo molti blog su Film Annex. Scrivere mi ha permesso di scoprire e rivedere moltissimi filmmaker eccezionali che mi hanno incoraggiato a tenere duro in tutto quello che facessi. Mi sento davvero in sintonia con il lavoro e il pensiero di Fereshteh ForoughMiguel Angel Font BisierLisa Stock e Charles Pieper.

Mi sono ritrovato così, per un po' di tempo, senza lavoro. In questo periodo ho usato i miei guadagni di Film Annex in due modi. Il primo è stato produrre un nuovo corto d'animazione, il secondo è stato cambiare aria prima di iniziare a lavorare al lungometraggio. Ho comprato un biglietto per il Giappone e mi sono messo in viaggio per raggiungere la "Bond Production".

 

  

"Lavorando a HON WO TABERU"

Nei primi giorni di dicembre ho preso il volo per la terra del sol levante. Qui ho incontrato i miei amici filmmaker Ishizaki and Kazutaka: abbiamo partecipato a diversi incontri e ci siamo inoltre recati all'ambasciata cilena. Abbiamo imparato molto sulla cultura giapponese e su come il nostro personaggio (Kondo) dovesse comportarsi. Vivere in Giappone per cinquanta giorni è stata un'esperienza incredibile, mi ha permesso di capire meglio come regista il mondo a cui stavo dando vita.

Mentre i giorni in Giappone passavano io e i miei amici Ishizaki e Carolina Fuentealba abbiamo deciso di realizzare un corto. È stato fatto praticamente senza alcun fondo, abbiamo cercato l'attrezzatura e le persone che potessero aiutarci. Il corto è chiamato "Peon" e racconta la storia di un "Salaryman" costretto a vivere in condizioni disagiate.

"Peon"

Nel mentre, dal Cile, mi arrivò la notizia di aver ricevuto i fondi per un nuovo corto intitolato "Manzanas Amarillas". Appena partito dal Giappone sono tornato in Cile per la produzione.

Il viaggio in Giappone ci aveva lasciato moltissimo materiale audiovisivo e così abbiamo dato vita al progetto chiamato "POSTCARDS OF JAPAN".

"Postcards of Japan"

"Solange Lackington, protagonista di Manzanas Amarillas"

E oggi sono qui, impegnato in un nuovo progetto, e se anche l'anno scorso è stato duro, sono sicuro che valga la pena lottare per quello che ci sta a cuore. Siamo i soli a poter combattere per poter raggiungere i nostri obiettivi, e la soddisfazione di vedere i propri sogni realizzati è impagabile

Sono felicissimo di lavorare con il mio team "Niebla Producciones", di essere connesso con la community di Film Annex, per le possibilità economiche che mi ha dato, permettendomi di produrre il mio lungometraggio. Sono sicuro che la strada che sto percorrendo sia quella giusta.

Ignacio


 

(Traduzione a cura di Nadea Translations)

 



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3644
160