ALT-J: Il Delta del fiume della musica indipendente

Posted on at


 

Nel mio blog precedente, ho citato il Mercury Prize e ho parlato dei finalisti dell'edizione 2012 (i Django Django). Adesso diamo onore al merito ai vincitori della suddetta edizione: gli Alt-J con il loro bellissimo album d'esordio "An Awesome Wave". Il nome della band può suonare piuttosto bizzarro (se possibile, ancora più dei Django Django che hanno smentito in un'intervista il richiamo a Django Reinhardt, il grande innovatore belga della chitarra jazz negli anni '40, non chiarendo altresì da dove abbiano tratto ispirazione) ma, bontà loro, ci hanno  spiegato che il loro nome si può pronunciare anche Delta, in quanto è il simbolo (Δ) che si ricava dalla combinazione numerica dei tasti ALT-J sui computer del frutto proibito equipaggiati di tastiera inglese. Tanto per ribadire questo concetto, in un verso di "Tesselate" il chitarrista/cantante Joe Newman enuncia: "Il triangolo è la mia forma preferita". Siamo sempre in ambito di indie music, ma con una propensione più pop e soft rispetto ai Django Django. Il loro maggior pregio è la capacità di costruire brani dall'apparente semplicità, ma di grande atmosfera e impatto, grazie all'uso sapiente delle voci che in certi casi utilizzano "a cappella", e dal perfetto amalgama tra chitarra, tastiere e reparto ritmico (basso batteria). Non ultima, un'indubbia capacità di songwriting al di sopra della media: quanti artisti riuscirebbero a scrivere un gioiello senza tempo come "Matilda" al primo colpo? Per non parlare della suddetta "Tesselate" e di "Something Good", altre perle del disco, che dimostrano a pieno titolo la legittimità della loro vittoria del Mercury Prize.

Mi auguro ancora tanti anni di testa a testa tra gli ALT-J e i Django Django: possiamo solo guadagnarci noi, inguaribili amanti dell'ottima musica indipendente.

http://www.altjband.com/



About the author

SimoneMoretti

Graduated in Political Science at the University "Cesare Alfieri" of Florence, I worked with Deluxe Digital Studios for over 12 years. I worked in various capacities in the Translation Scheduling Coordination Department, starting as Scheduling Coordinator and rising through the department to Assistant Supervisor. Currently a freelance translator specialized in…

Subscribe 129
160