COME L'ALFABETIZZAZIONE DIGITALE PUÒ SCONFIGGERE IL DELITTO D'ONORE

Posted on at

This post is also available in:

Ricordo bene come mi sembrava la vita quando avevo 20 anni. È stato uno dei momenti più emozionanti che abbia vissuto e ancora oggi lo considero come uno dei periodi più magici della mia vita. Pensateci. Appena uscito dal college, tutta la vita davanti a te, ma in una forma nuova ed eccitante. È il momento di iniziare a plasmare la tua carriera professionale e puoi quasi assaporare il gusto della completa indipendenza. Tutto sembra possibile ed il futuro è a tua disposizione. C'è un senso di avventura che va di pari passo con quest'età, di possibilità senza ostacoli o inibizioni ed una libertà totale di scegliere la vita che si vuole per sé stessi, senza compromessi o inibizioni. Diventi consapevole che il tempo libero diminuirà a breve, quindi diventi più selettivo riguardo alle persone che ti circondano. La gente che incontrerai in questi anni spesso finirà per starti vicino a lungo e l'amore inizia ad essere un importante fattore nella tua vita. Per molte coppie è il momento di sistemarsi, sposarsi ed iniziare un viaggio che li condurrà a formare insieme una famiglia. Il processo di trovare un partner per la vita può essere lungo, ma la possibilità di scegliere un partner aumenta di molto le chance di formare una coppia di successo. Una relazione florida è spesso il risultato di un'attenta selezione ed avere la libertà di scegliere soggettivamente la persona giusta è di primaria importanza. Si potrebbe pensare che questo sia possibile in tutto il mondo... ma non in India.

In India i matrimoni sono spesso combinati dalle famiglie degli sposi, che diventano istantaneamente vittima di un'ingiustizia sociale. La società indiana divide la popolazione in diversi gruppi socio-economici e ai membri di uno di questi gruppi - o "caste" - non è permesso di mescolarsi fra le persone degli altri gruppi. Questa separazione è osservata rigidamente, specielmente quando riguarda il gradino più basso del sistema delle caste: gli "intoccabili". Questi individui sono così poveri - e poco rispettati - che mischiarsi a loro è severamente vietato. Quando ciò succede, entrambi gli amanti vengono spesso uccisi dalle rispettive famiglie, con la complicità dell'intera comunità. Ciò viene chiamato "delitto d'onore", poichè un'unione con l'appartenente a una casta inferiore è talmente disonorevole nell'India tradizionale che i genitori sono disponibili a fare qualsiasi cosa per evitarlo, anche ad uccidere i loro stessi figli. Si potrebbe pensare che eventi di tal genere succedano raramente. E si sbaglierebbe. È successo per secoli e succede ancora. Le Nazioni Unite stimano che ogni anno circa 5000 donne cadono vittime dei delitti d'onore in ttto il mondo, ma si ritiene che il totale reale sia maggiore. Giusto per fare un esempio, il mese scorso una giovane coppia è stata assassinata dalle rispettive famiglie nel villaggio di Garnauthi, nel distretto di Rohtak. Dharmender e Nidhi avevano rispettivamente soltanto 23 e 20 anni. La comunità è rimasta a guardare. 

Sfortunatamente, l'India non è l'unico paese al mondo toccato dai delitti d'onore. Anche in Yemen le donne sono costrette a matrimoni forzati, insieme ad altre tipologie di violenze fisiche ed emotive. La scorsa settimana un uomo ha ucciso la figlia di 15 anni solo perchè "si stava tenendo in contatto con il fidanzato" prima del matrimonio. È accaduto nel villaggio di Shabba, nella provincia di Taiz. L'ha bruciata viva. Il collegamento fra matrimoni combinati, soprattutto ad una giovane età, e delitti d'onore è palese. Nei paesi dove le donne sono costretta a sposarsi giovani, la violenza domestica tende ad essere un fattore dominante nella società. Accade di frequente che le figlie vengano cedute come pagamento per i debiti di famiglia non appena abbiano raggiunto la pubertà. Le conseguenze sono gravidanze precoci e una profonda depressione. L'educazione non è più un'opzione possibile ed una vita indipendente, con tutti i suoi sogni e aspirazioni, è fuori discussione. Le donne spesso, giunte a questo punto delle loro vite, o si suicidano o si ribellano alle loro famiglie. In ogni caso, la conseguenza è la morte.

Quest'anno, in Arabia Saudita, un uomo ha prima torturato e poi ucciso la figlia di cinque anni, Lama al-Ghamdi, adducendo come motivazione il "sospetto che avesse perso la verginità". Solo recentemente l'uomo ha subito una condanna a soli 8 anni di reclusione. A prescindere dagli orribili particolari di questo caso specifico, in Arabia Saudita, alle donne non è permesso guidare. Non scherzo. Solo pochi giorni fa alcune donne Saudite hanno deciso di guidare come protesta al divieto governativo. Inoltre, le donne Saudite non possono lasciare la propria casa senza essere accompagnate da un "guardiano", un maschio solitamente loro parente. Non possono prendere decisioni importanti a riguardo della loro indipendenza come essere umani senza chiedere il permesso ai loro guardiani. Amnesty International ha recentemente espresso il proprio disappunto a riguardo della totale mancanza di volontà del governo Saudita di migliorare i diritti umani nel paese. Molte donne Saudite sono giornalieramente vittime di abusi e la loro libertà è seriamente compromessa. Le attiviste per i diritti umani sono inoltre perseguite e spesso ricevono pene maggiori di coloro che si macchiano di delitti d'onore. So che sembra pazzesco, ma è la verità.

L'Afghanistan non fa eccezione. Molte donne Afghane vengono private del diritto di ricevere una dovuta istruzione e non possono uscire di casa senza un parente che le accompagni. Quando è tempo, sono costrette a sposarsi prestissimo e vengono abusate sessualmente, senza nemmeno avere giustizia contro le persone che si macchiano di tali crimini. Sono vittime di infinite forme di violenza, incluse le mutilazioni genitali femminili. Vivono in questo stato di oppressione praticamente per tutto l'arco della loro vita, a meno che non trovino il coraggio per ribadire i loro diritti. Comunque, tra quelle che si ribellano alla loro famiglia, in poche sopravvivono. La maggior parte è vittima di delitti d'onore e lapidate.

Women's Annex è un sito di video blogging che lavora per migliorare le condizioni di vita delle donne in Afghanistan. Il loro scopo principale è promuovere l'empowerment femminile attraverso l'alfabetizzazione digitale. Tramite Women's Annex, le donne possono guadagnare usando internet, postando blog sul sito. Venendo pagate per scrivere, le donne Afghane possono diventare indipendenti finanziariamente e rompere il circolo vizioso di abusi e di dipendenza verso gli uomini. Inoltre, questo sito offre loro l'opportunità di condividere le loro storie con migliaia di altre donne che si ritrovano oppresse e non sanno come uscirne. In questo modo ogni blogger diventa una risorsa di vitale importanza per gli altri individui che di colpo realizzano di non essere soli. E questa consapevolezza dà loro la forza di ribadire i propri diritti e combattere.

Amo quello che Women's Annex sta facendo in Afghanistan e posso solo sperare che simili organizzazioni si moltiplichino per il mondo, specialmente in quei paesi dove le donne sono ancora vittime di delitti d'onore. Se possiamo usare le nostre strategie nell'utilizzo dei social network per alzare la nostra voce contro l'abuso e l'oppressione delle donne, forse le cose cambieranno. Se condividiamo sui social media la nostra determinazione verso questa causa, forse la situazione migliorerà. Se continuiamo a scrivere blog su questo importante argomento, forse verranno implementate leggi più severe. Chi è con me?

Se hai perso i miei precedenti articoli sul delitto d'onore, fai riferimento alla lista seguente e senti libero di condividere e commentare sui social network. Più gente sarà coinvolta in questa campagna, meglio sarà. :-)

IS MODERNIZATION INCREASING HONOR KILLINGS OF PAKISTANI, INDIAN AND AFGHAN WOMEN?

WHEN PROSTITUTION OF AFGHAN WOMEN LEADS TO HONOR KILLING

HONOR KILLINGS STRIKE INDIAN AND AFGHAN CULTURE

HONOR BEFORE EVERYTHING, FROM AMERICAN TO AFGHAN WOMEN

Giacomo Cresti

Senior Editor Annex Press

Film Annex

Se hai perso qualcuno dei miei articoli precedenti, puoi trovarli sulla mia pagina personale: http://www.filmannex.com/webtv/giacomo

Seguimi su @giacomocresti76 ed iscriviti. :-)



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3640
160