IL FESTIVAL BLOOD IN THE SNOW - UNO SPETTACOLO DANNATAMENTE BELLO!

Posted on at

This post is also available in:

Il Blood in the Snow Festival (affettuosamente chiamato BITS dalle tante persone che lo seguono) è un festival cinematografico incentrato sull'horror - un evento unico - che si tiene a Toronto, Ontario, Canada.


Creato nel 2012 dal talentuoso Kelly Michael Stewart, la prima edizione è stato uno strepitoso successo. Così tanto da organizzarne una seconda edizione nel 2013, ed è in questa occasione che l'abbiamo incontrato Kelly Michael, assieme ad altri filmmaker promettenti, attori, e alle tante persone che rendono grande questo evento.

Siamo finiti al BITS 2013 per due corti in particolare: Tasha and Friends della Post Life Productions e Dead All Night della Black Fawn Films. Nel 2012 avevamo incontrato e fotografato i membri della Post Life Productions - e siamo stati persino invitati a seguire le riprese sul set di Tasha. Seguirli al BITS era il minimo. Abbiamo avuto inoltre modo di vedere lo screener di Dead All Night e di intervistare e fotografare alcuni membri della Black Fawn Films. Quando abbiamo saputo che la premiere del film sarebbe stata al BITS, abbiamo subito deciso di procurarci i biglietti. C'è però da dire che il BITS è molto popolare e trovare i biglietti non è stato facile. Fortunatamente è stata aggiunta una data per la proiezione dei corti, il primo dicembre. L'evento ha così avuto luogo dal 29 novembre al primo dicembre, al Carlton Cinema di Carlton Street.

Quando siamo arrivati, un poco prima delle due del pomeriggio, tutto sembrava silenzioso. Abbiamo dato un'occhiata alle bancarelle per poi correre da Marla di GloomMatters, che aveva incontrato recentemente allo Steam On Queen. Marla ci disse che anche se al momento tutto sembrasse calmo, "... appena le proiezioni finiranno, sarà un carnaio..." - aggiungendo poi quanto adorasse l'organizzazione del Festival, soprattutto per l'allestimento dell'area delle bancarelle.

La scaletta del 2013 comprendeva:

RUBY’S SECRET (dir. Kalen Artinian) North American Premiere
TASHA AND FRIENDS (dir. Greg Kovacs) Toronto Premiere
DEAD RUSH (dir. Zachary Ramelan) World Premiere
THE MEETING (dir. Karen Lam) Toronto Premiere
OLD SANGUINE (dir. Paul Neary) Toronto Premiere
MR. SPONTANEOUS (dir. Steven Cerritos) Toronto Premiere
SPOOKSLAYERS (dir. Mike Pereira) World Premiere
DEAD ALL NIGHT (dir. Christopher Giroux) Toronto Premiere
Presentatati in associazione alla Little Terrors

Ci siamo goduti il programma e siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalla diversità dei vari corti. Come Kelly Steward ha affermato quando l'abbiamo intervistato "È fantastico vedere il film sul grande schermo e condividerlo così con il pubblico". Ha ragione. È stato diverso rivedere Tasha and Friend e Dead All Night sul grande schermo.

Post Life Productions
Quando lo spettacolo era finito, ci siamo imbattuti nel regista Greg Kovacs e Darreb e Cathly Hutchings (Tasha and Friends - che ha vinto il premio come miglior corto. Gli abbiamo chiesto a cosa stessero lavorando. Prima di scappare alla proiezione successiva, ci hanno raccontato di star facendo gli ultimi ritocchi a un nuovo corto targato PostLifers che pensano di far uscire a gennaio. Greg ci ha rivelato che "Avrà un tocco natalizio e diversi riferimenti a 'What a Wonderful Life"...". Non vediamo l'ora di vederlo - il PostLifers originale era divertentissimo, e stanno usando di nuovo gli stessi attori.

Zachary Ramelan


Vicino alle bancarelle abbiamo incontrato il regista e alcune persone del cast di Dead Rush.

Sopra, Jonathan Rhys, Charlie Hamilton, Raven Cousens e Zachary Ramelan

Il regista Zachary Ramelan ci ha rivelato di aver creato Dead Rush con un budget di 500$.

Ci ha rivelato inoltre che il corto è stato girato in una vera casa abbandonata (ed è forse questo che l'ha reso così autentico) e che sono stati aiutati da un gruppo di bambini del luogo - che stavano guardando le riprese - per impersonificare degli zombie. Zachary si è avvalso della truccatrice Mitchell Stacey per rendere gli zombie così realistici (Mitchell aveva realizzato il sangue e gli intestini per Tasha and Friends). Zachary ha sottolineato come gli intestini fossero gli stessi usati in Dead Rush.

Robert Nolan

Abbiamo inoltre incontrato il fascinoso e cordiale Robert Nolan che interpreta un duro agente dei servizi segreti in Dead All Night. Anche se stava per correre alla proiezione seguente con il suo amico attore Jane Pokou, Robert ci ha comunque dedicato qualche minuto per chiacchierare e scattare qualche foto.

(Non ci stupisce sia stato così difficile passare qualche minuto con Robert - non si ferma mai, saltando da un set all'altro. È incredibilmente impegnato con numeri progetti paralleli, incluso Tales From Hell (al momento in pre-produzione), in cui Robert interpreterà quattro ruoli diversi appartenenti ad un unico personaggio, le cui vite parallele lo riporteranno a un mondo sotterraneo incandescente. Tra i vari progetti in cui è impegnato ricordiamo di nuovo Tales From Hell (2014, pre-produzione), Alison Undone (2014, post-produzione), Berkshire County (2014, post-produzione) e Tension(s) (2013, post-produzione). Avevamo già avuto modo di vedere Robert all'opera in due eccellenti corti indipendenti, "Severance" e "The Devil Walks Among You".

 

Qui sotto Robert è in posa con me (Loiuise) e Bruce M. Walker. È chiaramente impegnato a fare commenti maligni con me, sottovoce. L'attore Jane Pokou



Mentre ci salutavamo, Robert ci indicò che la regista Karem Lam (The Meeting) era lì vicina e che avremmo fatto bene a intervistarla, prima che sparisse, dicendo "Se pensate che io sia sfuggente, lei è addirittura peggio di me, quindi approfittatene. Ci ha poi presentato il Festival Director Kelly Stewart e un volontario della Uber Film Festival, Harvey Lalonde, consigliandoci di scambiare due chiacchiere con loro.

Karen Lam

 


Seguimmo alla lettera il consiglio di Robert e ci avvicinammo velocemente a Karen Lam per chiacchierare un po'. Karen non è di certo una neofita. È nel mondo cinematografico da 16 anni e ha numerosi corti e lungometraggi alle spalle. In questo festival stava promuovendo un suo (bellissimo) corto, "The Meeting" e un suo lungometraggio "Evangeline" (Grazie al quale ha vinto il premio come miglior regista, al BITS).

Karem ha scritto, prodotto e diretto entrambi i film. Ci ha parlato come avesse iniziato la sua carriera da avvocato per poi appassionarsi al mondo del filmmaking ed entrarne a far parte. Oltre che ai film, Karem è anche impegnata in TV. Ha diretto 10 episodi della serie "Very Bad Man". Il suo è il lavoro a tempo pieno, sia questo scrivere, produrre o dirigere un film. Al momento sta lavorando ad un nuovo lungometraggio.

Harvey Lalonde


Harvey ha fatto da volontario ad oltre un centinaio di festival nell'area di Toronto. Gli abbiamo chiesto cosa l'avesse portato a svolgere queste attività. "Volevo vedere cosa si provasse a stare dall'altro lato dello schermo. Volevo provare cosa volesse dire essere un volontario". "Mi sono ritrovato così al Sundance Festival e ne sono orgoglioso. È stato sconfiggere una delle mie più grandi paure. Lì ho persino avuto modo di incontrare Robert Redfort. È stato fantastico. Al momento è in produzione un documentario su Harry e la sua passione per i festival.

Kelly Michael Stewart

Siamo riusciti a parlare con Kelly Michael Stewart giusto prima che annunciasse le prossime proiezioni (e un'altra persona difficile da intervistare a causa dei suoi impegni). Kelly è impegnato su molti fronti. È fondatore/direttore del Blood in the Snow Film Festival, ha patrocinato il Fright Nights, è un regista e produttore - la sua casa di produzione si chiama "Three Evil Cats Production" - ha lavorato come sceneggiatore per "One More For The Road" ed è inoltre produttore esecutivo. Ha prodotto (e scritto) l'antologia horror "Tales From Hell". È persino un attore. È apparso in Antisocial (Black Fawn Films) e in Sick. Kelly scrive inoltre per Fangoria MagazinePlanet Fury e KISS Monster magazine (Kelly è un grande fan dei KISS).

Kelly era davvero felice per come il BITS fosse andato l'anno scorso, il primo. Steward voleva dar vita ad un evento che mettesse in risalto il meglio del cinema horror contemporaneo in Canada. Mette al primo posto il senso di comunità che si crea tra i filmmaker che partecipano, elogiandoli per come siano sempre disposti ad aiutarsi l'uno con l'altro.

"Il nostro primo festival mise in mostra 7 programmi tra lungometraggi e corti al teatro Projection Booth East. Fu un sold out. Non ci potevo credere, l'atmosfera era FANTASTICA. Fu subito chiaro che ci sarebbe stato anche un BITS 2013". Kelly si è dimostrato davvero felice per il successo dell'evento, soprattutto per quanto riguarda gli sponsor.


"I nostri sponsor quest'anno sono stati FangoriaBlack Flag TVAnchor Bay Entertainment Canada e Suspect Video. Ci hanno supportato davvero tanto"."Lo stesso vale per i nostri Community Partner, TIFF, Addicted Online Magazine, Dork ShelfFilm ArmyThe Film Buff, Little Terrors, Raindance Canada and Toronto."

 

È stato fantastico per me incontrare tutte queste persone di talento e, come ho già detto, il programma dei corti è stato davvero eccellente. Un applauso al Blood in the Snow Film Festival.



Note dell'autore:
I miei preferiti, in ordine di preferenza, sono stati:

TASHA AND FRIENDS (dir. Greg Kovacs)
THE MEETING (dir. Karen Lam)
DEAD RUSH (dir. Zachary Ramelan)
RUBY’S SECRET (dir. Kalen Artinian)
DEAD ALL NIGHT (dir. Christopher Giroux)
Presented in partnership with Little Terrors
OLD SANGUINE (dir. Paul Neary)
SPOOKSLAYERS (dir. Mike Pereira)
MR. SPONTANEOUS (dir. Steven Cerritos)



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3640
160