Importanza dei #Bitcoin in Africa - un'introduzione a Greater Tomorrow

Posted on at

This post is also available in:

Bitcoin in Africa

L'Africa è, al giorno d'oggi, il continente più povero al mondo, ma anche quello che sta crescendo più rapidamente. L'Unione Africana (UA) è formata da 54 paesi - l'unico Stato che non ne fa parte è il Marocco. L'Africa può vantare come propria una delle parti più importanti della storia umana - l'origine dell'uomo stesso. La maggior parte dei luoghi esistenti al mondo sono stati scoperti, o almeno così si afferma - come per esempio ha fatto Cristoforo Colombo con l'America del Nord. L'Africa ha ancora bisogno di essere scoperta? È una domanda a cui soltanto il continente stesso può rispondere.

Michael Sweeney, partner di Film Annex Networks, mi ha fatto conoscere Greater Tomorrow e il Dottor Afonja dopo aver saputo della mia organizzazione QLF Incorporated (Quantum Leap Foundation) e del nostro progetto #ExampleAfrica. Mike sta spingendo il mercato dei #Bitcoin verso il suo utilizzo: #UseBitcoin. Il Dottor Afonja posiede e gestisce cliniche nel New Jersey e in Nigeria. Credo che i Bitcoin abbiano il potenziale di emancipare gli abitanti dell' Africa, correggendo al tempo stesso i problemi di disuguaglianza economica.

Perché i Bitcoin?

In Africa, le vendite di cellulari superano quelle dei computer con un rapporto di 5 a 1. Il computer contenuto in un cellulare è letteralmente un millione di volte più veloce, un migliaio di volte più potente e un centinaio di volte più piccolo del primo computer, introdotto nel 1946. In Africa al momento vive oltre un miliardo di persone. Nel 2002 in Africa c'erano oltre 50 millioni di cellulari. Nel 2011 ce n'erano più di 500 millioni! Di questo passo ogni persona in Africa avrà un cellulare entro il 2020.

Una delle innovazioni di maggior successo in Africa è stato il sistema di trasferimento di denaro M-Pesa. M-Pesa permette di inviare o ricevedere denaro sul proprio cellulare, con una spesa minima in confronto ai sistemi bancari più affermati. In Kenya, M-Pesa ammonta al 10% del Prodotto Interno Lordo del Paese su base annuale. Nonostante M-Pesa sia stato un successo, presenta anche alcuni limiti, come ad esempio un limite massimo di $500 per le transazioni; inoltre è ancora controllato da una terza parte che emette le commissioni. M-Pesa non è inoltre disponibile nell'intero continente africano. Ecco perché i Bitcoin rappresentano un passaggio così cruciale per l'indipendenza economica del continente.

Bitcoin - La Soluzione

I Bitcoin sono simili a M-Pesa, dato che le transazioni possono essere effettuate via cellulare. La differenza è che i Bitcoin non sono controllati da terze parti e possono essere usati da chiunque nel mondo abbia accesso a Internet o agli SMS. All'inizio di quest'anno sono stato contattato da una donna del Botswana, in Africa, per parlare del suo impegno a favore dei Bitcoin in Botswana. La storia di Alakanani Itireleng ha avuto un impatto immenso sulla mia vita e ha cambiato completamente la mia prospettiva sui Bitcoin e sui Bitcoin in Africa. Ho potuto inviare a Alakanani una piccola quantità di Bitcoin che ha utilizzato per organizzare un incontro sui Bitcoin nella sua città, Gaborone, capitale e città principale del Botswana.

Credo che i Bitcoin abbiano contribuito a costruire il bel rapporto che c'è fra me e Alakanani. Ho potuto inviare una donazione in Bitcoin a una donna che non sapeva niente di me personalmente - costruendo però istantaneamente fra di noi un rapporto e la fiducia che ne deriva. È stato un sentimento davvero toccante ed emancipante per entrambi noi. Alakanani è ormai molto conoscuta nella comunità Bitcoin e ha ricevuto un riconoscimento pubblico dal suo paese, il Botswana, all'inizio di quest'anno.

I Bitcoin non sono una necessità nei paesi dove i sistemi di pagamento e i sistemi bancari sono già affermati - ma solo un'alternativa. Tuttavia credo che i Bitcoin siano una necessità ed una soluzione per il continente africano. Con il successo del sistema di trasferimento di denaro M-Pesa, è solo questione di tempo prima che l'Africa scopra le opportunità e il potenziale che derivano dai Bitcoin. È importante istruire le comunità africane sull'utilizzo potenziale dei Bitcoin - oltre che sul modo in cui rivoluzioneranno ed emanciperanno le persone per creare cambiamento.

Scritto da Steven Carpenter, CEO di QLF Incorporated e Bitconfused.org

Traduzione di un articolo originale dall'inglese a cura di Nadea Translations.



About the author

Irene-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food. We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 2388
160