La Finanza Amichevole - Episodio 10: Microfinanza e Microcredito

Posted on at

This post is also available in:

Viene definita Microfinanza la parte di servizi e prodotti finanziari disponibili nelle aree dei paesi non ancora sviluppati. Il settore predominante della Microfinanza è quello del Microcredito: prestiti di piccoli importi che vengono elargiti a famiglie, piccoli artigiani, agricoltori, per iniziare o mantenere un’ attività.

Il Microcredito ha dimostrato come persone senza garanzie reali possano essere molto solvibili, infatti attraverso un piccolo credito è possibile iniziare una piccola attività e poi con i guadagni realizzati saldare il proprio debito, possiamo definirlo, d'onore.
Questa forma di credito rimanda alle origini delle forme di finanziamento: si chiedono soldi per poter iniziare un'attività, poi con parte degli introiti o con lo stesso prodotto venduto si copre il debito. Per essere più precisi, il Microcredito è stata la prima forma di finanziamento dopo il baratto.
Negli ultimi 40 anni, grazie a istituti bancari che si occupano in modo specifico di questo tipo di finanziamento, si è visto un notevole miglioramento delle condizioni di vita in quei paesi non ancora sviluppati che utilizzano la forma del Microcredito, inoltre i prestiti sono quasi completamente restituiti, senza nessuna garanzia prestata.
Questo dovrebbe far riflettere su una questione fondamentale: se le persone vengono finanziate correttamente per la loro attività e sono motivate e responsabili, i finanziamenti generalmente vengono restituiti.
Nei paesi industrializzati credo si sia superato questo tipo di concetto, purtroppo la finanza ha soppiantato l'economia reale e spesso i valori sulla carta non rispecchiano quelli reali, basti fare l’esempio dei prodotti come i futures sul petrolio.

Per essere etici e sostenibili dobbiamo ripartire dalle basi dell'economia; il consumismo estremo, la globalizzazione, stanno portando piano piano ad un involuzione dell'economia: si produce per consumare, nel più breve tempo possibile, ma in modo inconsapevole, irrazionale e poco sostenibile nel lungo termine.

A partire dalle multinazionali, e alcune lo stanno già facendo, si dovrebbe tornare ai concetti base dell'economia e della finanza: se non si produce e si consuma correttamente, si generano profitti immediati per pochi, di conseguenza non potremo avere un futuro che sia sostenibile e profittevole per le nuove generazioni.
Questo tipo di cultura deve essere insegnata e maggiormente sviluppata sin dalle scuole primarie, con corsi specifici e mirati per le nuove generazioni, una formazione che serve per portare a conoscenza tutti i lati, più o meno conosciuti della finanza. Per poter far capire l'importanza di un controllo responsabile delle risorse attuali e future.
Alcuni esempi possono essere come in Afghanistan dove, in un territorio fortemente colpito da conflitti, si cerca di partire dalla formazione e dai concetti base, anche tramite l’informatizzazione. Processo che in questo paese ha avuto un forte sviluppo grazie al progetto portato avanti dal presidente di Film Annex, Francesco Rulli, e del suo team.
Per un modello di crescita solidale e sostenibile.

Alla prossima…

Alessandro Fatichi

I miei articoli su: http://www.filmannex.com/alessandro-fatichi , sottoscrivi la mia pagina. 

Seguimi su Twitter @AlexFatichi

 



About the author

alessandro-fatichi

Since 1986 I started my working life in Florence in the financial sector, the first experience at a trading company as an employer in the office archive/shipments, shortly after I moved to the center of the Elaboration Data Exchange Office as an operator. One of the most important and fun,…

Subscribe 5178
160