MERCEDES-BENZ FASHION WEEK - UNA STAGIONE UNICA IN UNA CITTÀ UNICA

Posted on at

This post is also available in:

di:Ksenniya Grisé


Sembra che al Dio del tempo non piaccia la moda. O forse ha solo deciso di rendere la neve una tradizione della Mercedes-Benz Fashion Week. In un modo o nell'altro, questa stagione della moda è sempre rigorosamente coperta nella neve.


È dalle 9 del mattino che stiamo avanzando saltellando fra i cumuli di ghiaccio dei marciapiedi che portano al Lincoln Center, per arrivare sani e salvi allo show. L'ampio spazio di fronte alla porta principale è, come al solito, pieno di fotografi e blogger che cercano di fermare i passanti. Alcune fashion victim si mettono in posa di fronte alle telecamere, altri non prestano loro attenzione e passano oltre. Molte signore hanno deciso di conquistare il severo inverno di New York indossando sandali e vestiti estivi. Non sono nemmeno certa che questa cosa abbia un senso (la moda estiva e la moda invernale sono due cose diverse, no?)


Tutto sommato sembra proprio il solito scenario della fashion week di Febbraio nella Grande Mela. Ma ci sono anche tante altre cose a renderla così speciale.



Questa stagione è notevole sotto molti punti di vista. Il nuovo approccio per l'organizzazione della settimana della moda, deciso da IMG Fashion, ha reso davvero questo evento privato e chiuso. Nonostante la folla di fronte al Lincoln Center e alle altre postazioni, all'interno della sede è possibile percepire un'atmosfera di professionalità e concentrazione. C'è davvero un senso di "siamo qui perché lavoriamo nell'industria della moda e siamo venuti per affari", che è davvero fantastico. È vero, nessuno di noi può sopravvivere senza il suo iPhone durante lo show, ma questa è la realtà dell'era moderna, questo è il modo in cui facciamo il nostro lavoro - i social media dettano le regole.



Il programma era serrato e molti di noi non hanno potuto visitare tutti gli spettacoli che erano pianificati nello stesso giorno, ma dobbiamo ammettere che sicuramente è stato fatto uno sforzo notevole per strutturare così bene l'organizzazione.


Mettendo da parte per un attimo l'organizzazione, tuttavia, l'inverno è comunque molto speciale. Abbiamo avuto la fortuna di assistere a due sfilate anniversario - Donna Karan e BCBG. Donna Karan celebrava il trentesimo anniversario della sua donna newyorkese, bella ed elegante. Ogni look, nonché l'intero spazio scenico della sede di Wall Street riflettevano lo spirito della marca. Non c'era nulla di innovativo nella collezione, ma noi amiamo Donna Karan anche per questo - perché rimane fedele a sé stessa e alla sua donna di New York.


Max and Lubov Azria hanno reinventato molte delle loro tecniche più famose per la collezione in occasione del venticinquesimo anniversario di BCBG. Come nel caso di Donna Karan, abbiamo visto quello che ci aspettavamo di vedere - strati, color blocking, asimmetria. Una collezione piacevole e attraente - esattamente quello che deve essere. 



Questa stagione ci ha già portato una moltitudine di collezioni stupende e molte performance eccezionali. Parleremo sicuramente di tutte loro non appena la settimana della moda avrà termine. Per il momento posso dire che, a volte, l'organizzazione di una sfilata in particolare è stata meglio della collezione stessa, a volte il contrario - la collezione sarebbe sembrata molto meglio in un ambiente diverso. Giudicare e paragonare è un nostro diritto ed è quello che rende così bella la settimana della moda.


Mancano ancora un paio di giorni prima della fine. Aspettiamo quindi fino ad allora, quando potremo fare un sommario ufficiale della stagione pret-a-porter Autunno/Inverno 2014 a New York.. -KG


 


- Il canale della Mercedes-Benz Fashion Week Autunno/Inverno 2014



Articolo originale: www.filmannex.com/blogs/mercedes-benz-fashion-week-the-unique-season-in-a-unique-city/92811


Traduzione dall'inglese a cura di Nadea Translations.



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3644
160