Cucina vegetariana: fiori di zucca pastellati

Posted on at


In estate divento una creatura dai dubbi gusti: passo dal non avere fame e mangiarmi una mela a pranzo a friggere di continuo. Come avrete notato dal trend delle mie ricette, ultimamente non vado sul leggero. Nonostante ciò mantengo il mio imc a 20, probabilmente perché mi muovo molto (e vado a far passeggiate con quell'esaurita di mia cugina alle 3). Quindi vi consiglio di fare questa ricetta, visto che i fiori di zucca sono abbastanza introvabili e bisogna approfittarne, ma se non volete sentirvi in colpa camminate un po' per smaltirli! Per farvi capire, quelli che vedete nel piatto li abbiamo mangiati in 3. :D Io ho accompagnato il fritto con un po' d'insalata, giusto per non sentirmi troppo in colpa!

 

Ingredienti per 6 fiori (50 gr circa)

-6 fiori di zucca

-mezza mozzarella (circa 50 gr)

-100 gr di farina 00

-150 ml di acqua

-1 pizzico di sale

-mezzo cucchiaino di lievito secco

-olio di arachide per friggere (circa 300 ml)

Lavo bene i fiori di zucca, stando attenta a lavarli anche all'interno per eliminare la presenza di eventuali insetti. Elimino il pistillo (a e me non piace, ma voi potete lasciarlo) e asciugo bene.

Metto a scaldare l'olio a fiamma bassa in una padella alta: se scegliete una padella alta e piccola è molto meglio, vi servirà meno olio e i tempi di cottura non varieranno di molto. 

Inizio a preparare la pastella mettendo la farina in una ciotola e iniziando ad aggiungere l'acqua. Questa pastella è senza birra e senza uova per rendere un po' più leggero il fritto, e anche perché questa pastella tiene meglio la mozzarella dentro il fiore. I fiori saranno meno dorati con questa pastella rispetto a quella delle zucchine che ho pubblicato, ma va bene così.

Inizio a mescolare creando una pastella densa. Aggiungo anche il sale e il lievito e li incorporo al composto.

Taglio la mozzarella e fette, e successivamente in cubetti. Mezza mozzarella era pure troppa, visto che se riempite troppo i fiori poi uscirà tutta la mozzarella, e l'olio si brucerà schizzando ovunque. 

Metto un pezzetto di mozzarella in ogni fiore, cercando di chiudere i petali intorno in modo da non far uscire la mozzarella durante la frittura.

Rigiro il fiore nella pastella velocemente, lascio scolare la pastella in eccesso ma ricoprendo bene il fiore.

Verso il fiore nella padella con l'olio, alzando leggermente il calore di quest'ultimo e rigirando il fiore quando sarà cotto da un lato.

I fiori sono cotti quando la pastella sarà croccante: come detto prima, rimarrà un po' bianca, ma non importa. Vi assicuro che è comunque ottima e molto leggera. Mano a mano impastello tutti i fiori e li metto tutti a friggere.

Una volta che saranno cotti li adagio su dei fogli di carta assorbente e aggiungo un altro po' di sale.

I fiori sono pronti! Se volete una cosa ancora più leggera provate a fare un'impanatura tipo tempura, usando l'acqua frizzante e ghiacciata. Il risultato sarà ancora più leggero e croccante! Io porto i fiori anche ai picnic, visto che sono ottimi anche freddi. Se volete una versione vegan evitate semplicemente la mozzarella (o usate quella di riso).

 



About the author

ChiaraBartoccioni

I'm an italian girl interested in languages and translations. My passion is photography, but I'm also interested in animals and ecology.

Subscribe 2468
160