Cucina vegetariana: spaghetti al sapore di mare

Posted on at


Oh si, esistono modi per fare cose di mare anche alla vegetariana. Tra le tante, voglio imparare a fare le frittelle di alghe: davvero, sembra di mangiare pesce e sono assurdamente buone. Perché questo è il segreto: le alghe. Ce ne sono davvero di tanti tipi, e potete scegliere quella che hanno un sapore che vi aggrada di più. In base all'alga, ci sono diversi usi: conoscerete le nori del sushi, immagino. Io ho usato le wakame, che sono usate per fare zuppe e brodi. Altre sono più adatte per l'insalata, ma alla fine potete usare quella che preferite in ogni modo! L'importante è non esagerare, perché le alghe sono molto ricche di iodio e gli eccessi sono come le carenze.

Ingredienti per 4 persone

-240 gr di spaghetti integrali

-6 polpette di soia (sono di dimensioni standard, perciò non le ho pesate)

-1 foglia grande di alga wakame

-due cucchiai di soffritto misto

-due cucchiai di olio

-peperoncino rosso

-sale qb

-prezzemolo fresco

Prendo una pentola e la riempo di acqua: la metto sul fuoco aspettando il momento dell'ebollizione. Quando l'acqua sarà pronta, verso gli spaghetti e aspetto che su cuociano. Intanto preparo il sugo mettendo in una padella i due cucchiai di olio e scaldandoli leggermente. Verso il soffritto, faccio rosolare leggermente e metto le polpette. Le mie erano surgelate, quindi ho aggiunto un bicchiere d'acqua; se le vostre sono fredde di frigo, basterà mezzo bicchiere. Faccio sfaldare le polpette e mi aiuto con un mestolo di legno a renderle come un macinato. Quando la soia sarà ben separata, aggiungo l'alga wakame e lascio che la soia prenda il sapore. Deve cuocere insieme alla soia almeno 10 minuti, o non sarà abbastanza per fare insaporire il sugo. Passati 10 minuti probabilmente anche la soia si sarà asciugata, quindi spengo il fuoco, tolgo l'alga dal composto, aggiungo sale, peperoncino e prezzemolo tritato, mescolando bene il tutto. Spezzetto con le forbici l'alga, che aggiungo al sughetto. Intanto gli spaghetti saranno cotti: li scolo direttamente in padella e salto qualche istante. Volendo si può aggiungere dell'olio al crudo e del parmigiano; se volete una ricetta vegan andrà benissimo il lievito alimentare in scaglie.



About the author

ChiaraBartoccioni

I'm an italian girl interested in languages and translations. My passion is photography, but I'm also interested in animals and ecology.

Subscribe 2468
160