BEYONCE TI SFIDA, ACCETTI?

Posted on at

This post is also available in:

Ne avete sentito parlare, no? L'album di Beyonce, Beyonce, ha rotto con tutte le regole dell'industria discografica di marketing, prima di uscire ufficialmente. Ha avuto delle vendite incredibili alla fine dell'anno. Beyonce ha sbaragliato la concorrenza e ha fatto innamorare molti di noi. Perché? L'album ha attratto molta attenzione non soltanto perché si è trattata di un'uscita a sorpresa venerdì 13, ma anche per il suo tono femminista. Infatti uno dei brani (personalmente il mio preferito), chiamato Flawless, contiene un passaggio della famosa scrittrice, studiosa e oratrice femminista Chimamanda Ngozi Adichi, inserito nel mezzo della canzone. L'album ci sorprende anche in quanto visual album, ossia, ogni canzone ha un video correlato. È stata ovviamente una scelta intenzionale di Beyonce, che desiderava che il pubblico potesse sperimentare la musica nello stesso modo in cui lei la vive, interamente. Ha funzionato.

Ho trovato impossibile stare ferma e seduta mentre ascoltavo questo album, le immagini fanno scattare così tanta energia artistica nella mia mente e nel mio corpo che non posso fare a meno di esprimerla! Anche se il mio corpo non si muove davvero, questo album ha messo in subbuglio tantissime cose dentro di me, amore, rabbia, sesso. Oh, quest'album è davvero, davvero sexy. Anche questo ha fatto parte delle recensioni negative che hanno circondato questo album, perché molti pensano che il successo delle sue vendite dipenda dal fatto che Beyonce utilizzi il suo corpo come una macchina del sesso per l'industria musicale. Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Questo album grida "Sono una donna, ascoltami ruggire". Viviamo in una società puritana, in America, i primi Europei a stabilirsi qui erano dei Puritani, fa parte, se così si può dire, del DNA  degli Stati Uniti. Capisco che quest'album abbia fatto arrabbiare alcune persone. Questa rabbia simboleggia una quantità di energia sessuale repressa. Donne che non accettano la propria sensualità, uomini che sfruttano il corpo delle donne per trarne profitto (come nelle pubblicità di American Apparel). Quest'album è qualcosa di molto diverso, è principio ed esecuzione di una super star, donna, splendida e sensuale che dice sì, sono sexy, guarda come mi muovo, ascolta come canto, e osservami mentre domino la cultura pop. E la domina davvero!

La mia canzone preferita dell'album, Flawless, incomincia con Beyonce che canta "bow down b*tches* (inchinatevi, stronze). È stata criticata anche per aver usato, appunto, la parola b*tches. La canzone è davvero intelligente, come vi spiegherò ora. Beyonce inizia sfidando le colleghe ad inchinarsi alla sua grandezza artistica. Quindi possiamo ascoltare il passaggio della pensatrice femminista Chimamanda Ngozi Adichi, che racconta di come le donne nella nostra società siano incoraggiate a competere non sulla base del loro intelletto o del loro talento (fattori che lei giudica positivi), ma per l'attenzione degli uomini. Dopo le parole di Adichi, Beyonce smette di cantare "bow down" e passa invece a "we're flawless" (siamo perfette) e "tell them I woke up like this" (di' loro che mi sono svegliata così). Passa dall'ingiungere alla concorrenza femminile di inchinarsi, con un tono competitivo, al dire che noi (le donne) siamo belle e non abbiamo nemmeno bisogno di ricevere complimenti, perché ci siamo svegliate così! È geniale! Sta mettendo in pratica esattamente quello che Adichi vorrebbe vedere nella nostra cultura. Incoraggiare la competizione dove ce n'è bisogno ed incoraggiarci ad impadronirci del nostro sex appeal, della nostra bellezza e del nostro ascendente sugli uomini. Infatti non abbiamo bisogno che loro ci dicano che siamo belle per esserlo, e questa è una minaccia per la nostra società puritana e patriarcale. Se le donne non cercassero più l'approvazione degli uomini per sentirsi belle, se le donne si concentrassero in maniera predominante sull'affilare le proprie menti e sul competere l'una con l'altra per posizioni di spicco invece che per lo sguardo maschile, le donne farebbero paura. E Beyonce lo sa.

Quest'album è un inno alla bravura femminile e Beyonce si è rivelata, è una femminista, avete sentito? Chi se ne frega di come gli uomini reagiscono alla vostra bellezza o alla vostra emancipazione, sono problemi loro se vogliono farci i conti, pensateci, e se ce n'è bisogno, comandate. E prima che mi venga detto no, non sono lesbica e sì, mi piacciono gli uomini, ma questo non può definirmi e un grande inno femminista non mancherà mai di piacermi.

Guardate questo video su Film Annex di Beyonce che lavora con le Nazioni Unite nel World Humanitarian Day:

 Per altri miei blog: Lillian Rodriguez



About the author

Antonio-NadeaTranslations

We are an italian couple, Irene lives in Milan and Antonio in Naples. We are studying foreign languages and that's one of our greatest passions, along with cats and ethnic food.

We hope (and work hard!) to bring more and more italian people to Film Annex.

Subscribe 3646
160