Cucina vegetariana: ravioli cinesi

Posted on at


Questo è l'unico modo in cui posso mangiare i ravioli cinesi: farmeli da sola. Ammetto che ogni tanto ci sono nei ristoranti, ma spesso sono ripieni di spinaci e neanche lontanamente buoni quanto erano quelli di carne o gamberi. Mi sembra che alcuni ristoranti li propongano solo per essere "politically correct" verso i vegetariani, ma se quello schifo è il risultato non li proponessero per niente e mi prendo gli involtini primavera. D: Dopo questo sfogo, vi avverto di una cosa: questa ricetta non è per tutti. Soprattutto per quanto riguarda la pasta, che deve essere abbastanza morbida da cuocersi bene al vapore, ma abbastanza compatta da non attaccarsi alle mani. Io ho litigato molto con la pasta, ragion per cui vi consiglio assolutamente di avere una spianatoia e un mattarello di legno: io ho provato a farli sul tavolo, ma non è una superficie abbastanza porosa e l'impasto tende ad appiccicarsi. Questi ravioli non sono una grande idea per il mare, ma se volete cimentarvi nella cucina cinese sono divertenti da fare in casa. Poi in questi potete mettere tutto quello che volete, sbizzarrendovi con i ripieni. :D Le dosi che vedete di verdure sono il doppio di quelle che vi ho scritto, ma visto che mi è avanzata metà padella vi do direttamente le dosi giuste.

 

Ingredienti per 3 persone, due se mangiati come primo piatto

-200 gr di farina 00

-80 ml di acqua 

-100 gr di zucchine

-100 gr di carote

-1  cipolla

-3 cucchiai di salsa di soia

-due cucchiai di olio di semi d'arachide

-un pizzico di sale

Preparo come prima cosa il ripieno, che richiede tempo per cuocersi: taglio le zucchine con la mandolina, creando dei pezzi molto piccoli: si cuoceranno prima e saranno più facili da far stare nel ripieno.

Trito anche la cipolla molto finemente, cercando di tritarle della stessa grandezza delle zucchine.

Lavo le carote, le sbuccio con un pelapatate, elimino le estremità e le taglio sempre con la mandolina. Una volta tritate, le unisco alle altre verdure.

In una padella verso i due cucchiai di olio di semi d'arachide: uso questo olio perché quello evo è troppo forte per questa ricetta. Appena l'olio sarà caldo, verso il misto di verdure e due bicchieri d'acqua e abbasso la fiamma, lasciando cuocere.

Intanto preparo l'impasto: in una ciotola verso la farina e inizio a incorporare piano gli 80 ml di acqua. Se l'impasto è troppo compatto aggiungete un po' d'acqua, ma poca, mi raccomando. Aggiungo anche il pizzico di sale e impasto. Sfortunatamente non ho la foto per farvi vedere la consistenza della palletta, perché avevo ovviamente le mani zozze. Stendete la palla su una spianatoia infarinata (tenete accanto la farina, servirà per stendere la pasta): stendo l'impasto a circa 3 mm. 

Inizio a tagliare dei cerchi con un bicchiere (se avete un coppapasta meglio ancora, noi qua siamo casarecci e usiamo il bicchiere), spostando poi le "fette" ottenute su un vassoio infarinato leggermente.

Ristendete la pasta diverse volte, così da usarla tutta. A me ne è avanzata una palletta, voglio ricavarci altri 4 ravioli per una volta successiva. Essendo un impasto non cotto, può essere congelato senza alcun problema.

Metto sul fuoco una pentola con all'interno il mio "aggeggio" per cuocere a vapore ricoperto con un piccolo foglio di carta da forno, in modo che i ravioli non si attacchino sul metallo. 

Il ripieno sarà probabilmente pronto, e avrà questo aspetto

Metto un cucchiaino di ripieno su metà raviolo, e lo chiudo successivamente premendo con le dita. Mi assicuro che i ravioli siano ben chiusi, o il ripieno rischia di uscire durante la cottura.

Metto i ravioli a cuocere a vapore: ci vogliono circa 5 minuti per farli cuocere, ma in linea di massima son cotti quando diventano trasparenti (per dirvi, 3 di questi erano quasi pronti, li ho lasciati giusto in minuto più). Rigiro i ravioli giusto una volta, è abbastanza.

Andate avanti a farcire i ravioli e cuocerli finché non sarà finita la pasta. Dispongo i ravioli in un piatto. 

Li servo accompagnati con della salsa di soia: se volete la salsa agrodolce, l'ho postata qualche blog fa (qui), potete ricrearla e accompagnarci questi ottimi ravioli. :D Fate cuocere bene la pasta, o i ravioli rimarranno duri all'esterno!

 



About the author

ChiaraBartoccioni

I'm an italian girl interested in languages and translations. My passion is photography, but I'm also interested in animals and ecology.

Subscribe 2468
160